CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tante armi dalla Svizzera per rifornire la guerra tra le cosche

Più informazioni su

E' un particolare emerso nelle ultime ore dopo l'operazione dei carabinieri di Lecce e Casarano. Oltre 20 persone arrestate, tutte residenti nel Salento. Tra di loro anche diversi boss ritenuti affiliati alla Sacra Corona Unita. Una pistola, due fucili, un centinaio di munizioni da guerra. Destinate ad alcuni sicari che avrebbero dovuto eliminare un boss pugliese, colpevole di essersi dato troppo da fare in alcuni settori e di aver pestato i piedi agli uomini di un altro clan, affiliato alla Sacra Corona Unita. Scenari di guerra tra cosche mafiose del Salento quelli scoperti dai carabinieri di Lecce e Casarano e dalla Procura della città pugliese, scoperti dopo un sequestro fatto nel comasco. Era il dicembre del 2009 quando i miluitari – dopo intercettazioni telefoniche – sono riusciti a bloccare un furgone che stava attraversando la frontiera di Brogeda: a bordo l'uomo che faceva da corriere dioa rmi, provenienti dalla Svizzera, destinate al clan pugliese. Stamane i militari hanno eseguito 21 arresti, 19 in carcere, due ai domiciliari. I destinatari sono tutti residenti nel Salento. Mandato di arresto internazionale anche per tre persone, probabilmente ora in Svizzera, punto di partenza delle armi per la lotta tra i clan pugliesi.

Più informazioni su