CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Droga a casa, giovane di Maslianico nei guai per la coltivazione

Più informazioni su

Si tratta di un 20enne, finito in carcere perchè trovato in possesso di tutto l'occorrente per far crescere diverse piantine di stupefacente. DOmattina interrogatorio con il Gip. A Mariano altre tre persone arrestate. Un kit per la coltivazione della canapa indiana a casa sua. Artigianalmente. Forse acquistato su internet come sospettano i carabinieri di Como che lo hanno fermato ed arrestato. Ora è al Bassone con la non piaceviole accusa di detenzione a fini di spaccio. Si tratta di un 20enne di Maslianico, Michael Piazza, senza precedenti alle spalle, finito nei guai per la passione – che ha spinto anche altri ragazzi comaschi in passato a provare questa strada – di coltivare piante di canapa a casa. Ed i militari, quando hanno fatto il blitz, gli hanno trovato in casa quattro piante all'interno di un armadio trasformato in serra, poi lampade, fertilizzanti e tutto l'occorrente epr farle crescere rigogliose. Anche 250 grammi di foglie in un sacchetto. Il sospetto, come detto, è quello di una coltivazione artigianale. Piazza domattina viene interrogato in carcere dal giudice Lo Gatto per la convalida del fermo.

Il giudice sentirà, sempre domattina, anche i tre uomini – tra cui un sardo residente a Mariano Comense Antonio Pinna, 45enne – arrestati ieri dai carabinieri di Mariano dopo lo scambio di 600 grammi di cocaina con due spacciatori tra cui un 70enne brasiliano residente a Chieti (Junior Domingos Catanzaro) ed un 50enne di Vasto (CHieti), Sergio De Pascalis. I militari, nel blitz, hanno pure recuperato quasi 17.000 euro destinati al pagamento dello stupefacente fornito da Catanzaro e De Pascalis.

Più informazioni su