CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Truffa alla Nokia, ecco la condanna per limprenditore comasco

Più informazioni su

Un anno e dieci mesi per un 37enne di Villaguardia, accusato dalla Procura di Como di aver sottratto qualcosa come 500.000 euro. Il giudice lo riconosce colpevole. Fatti contestati avvenuti tra 2006 e 2008. Un anno e dieci mesi, pena sospesa. Oltre a 150.000 euro di risarcimento alla Nokia, multinazionale finlandese della telefonia. E' questa la condanna emessa dal giudice monocratico di Como Valeria Costi per un imprenditore di Villaguardia, Ivan Caprari, 37enne, accusato dal Pm Mariano Fadda di aver truffato l'azienda – tra 2006 e 2008 – per circa 500.000 euro. Con un complice – Roberto Castelli, imprenditore milanese che ha già patteggiato dieci mesi nei mesi scorsi – per addebitare alla Nokia materiale che utilizzava per lavorare per conto di Sky e poi per servizi e rimborsi fantasma per circa 300.000 euro. Il legale di Caprari, avvocato Massimo Di Marco, è riuscito a contenere la condanna entro la condizionale spiegando in aula che non si è trattato affatto di indebita sottrazione di soldi. Il Pm Fadda aveva sollecitato due anni e sei mesi di reclusione. Per Caprari erano scattati anche sequestri di terreni e della casa per una cifra corrispondente all'ipotetico ammanco contestato dalla multinazionale nordeuropea.

Più informazioni su