CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Azouz già oggi via dall’Italia: testa bassa e senza voglia di parlare

Più informazioni su

Finisce così la sua avventura tra velleità di spettacolo ed amicizie pericolose. Lo ha sempre protetto il suo legale, ma ieri lo ha "scaricato":"Mi auguto che ritrovi la serenità perduta, ma ha fatto una cosa scellerata…". Via dall'Italia. Ciao sogno tricolore, neppure un saluto ed un bacio alla compagna che vive a Lecco con la bimba nata a luglio. Azouz Marzouk saluta e lascia il nostro paese. Già oggi la sua partenza dopo la Cassazione di ieri a Roma. Testa bassa, poca voglia di parlare contrariamente al solito. Via dopo anni vissuti pericolosamente, in prima fila tra dolore per la strage di Erba e velleità di spettacolo, amicizie pericolose e comportamenti spregiudicati. Come ieri. L'ultimo colpo di scena o di testa. Azouz che decide di revocare il mandato al suo legale perchè gli voleva far dire che aveva dubbi su Olindo e Rosa e che i giudici non li dovevano far condannare all'ergastolo:"Ma non scherziamo – tuona oggi l'ormai ex legale Roberto Tropenscovino -. Io sono un professionista e non posso perdere la faccia così. Ma devo dire che Azouz ha fatto una cosa scellerata. Io gli auguro solo che possa ritrovare la serenità perduta…".

 
E da Tropenscovino anche una conferma. Ora la difesa, che sembra non volersi arrendere, lo potrebbe utilizzare come carta a sorpresa per chiedere la revisione del processo. "Probabile, anzi credo che potrà andare così – precisa ancora il legale che ha seguito per anni il tunisino. Lo utilizzeranno come cavallo di troia, ma Azouz credetemi non ha nulla in mano per poter fare riaprire un processo di una chiarezza spaventosa. I colpevoli sono loro: Olindo e Rosa e loro sono in carcere. A noi basta questo".

Più informazioni su