CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

A Roma l’ultimo giudizio per Olindo e Rosa: cosa può accadere

Più informazioni su

Riflettori puntati oggi sulla Corte di Cassazione dove si svolge il terzo grado di giudizio per la strage di Erba del dicembre del 2006. I giudici hanno già in mano tutte le carte. Le possibilità dei coniugi Romano, non in aula. Si decide tutto oggi a Roma. Corte di Cassazione di piazza Cavour, in mattinata dove ci sarà l'ultimo grado di giudizio per Olindo Romano e la moglie Rosa Bazzi, non in aula per assistere a questo verdetto. L'ultimo, quello definitivo. Un processo, a differenza dei due precedenti, esclusivamente tecnico. I giudici della Corte Suprema non dovrebbero impiegare molto tempo per la decisione. Le carte processuali – inchiesta e due sentenze di ergastolo per i Romano – già in mano ai giudici che le hanno esaminate. Oggi toccherà alle parti: Procuratore generale e difesa – con non grande tempo a disposizione per l'arringa – poi la camera di consiglio prima del verdetto.

Le possibilità dei coniugi Romano di ottenere qualcosa di differente rispetto ai due gradi di giudizio precedenti non sono elevate. Anche se i legali (Schembri, Bordeaux e D'Ascola) confidano su questo ultimo passaggio in Cassazione. La possibilità di una riapertura del processo, cosa che la difesa chiedrà, ci sono. In quel caso, tutto passerà di nuovo alla Corte di Assise di appello a Milano. Possibilità anche di un accoglimento della richiesta di perizia psichiatrica sui due imputati. Ma – terza ipotesi – anche la piena conferma dei due precedenti gradi di giudizio con l'ergastolo per Olindo e Rosa. A Roma, a seguire l'udienza, anche le varie parti civili tra cui i Castagna ed Azouz Marzouk, atteso dalla Tunisia in queste ore.

Più informazioni su