CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non si partecipa al bando ed ora le associazioni da Zambrotta

Più informazioni su

Oggi l’incontro con la stampa presso la sede dell’Ance,dove si è comunicata la decisione di non partecipare alla gara del Comune per la riapertura del lungolago. Amici di Como pronti a intervenire per la sistemazione.

Riaprire al più presto il lungolago, anche se non ci sarà la partecipazione nei termini previsti dal bando. Questa l’intenzione degli Amici di Como ribadita anche oggi in occasione di un incontro con la stampa. Incontro che precede quello di questa sera con Zambrotta, anche lui deciso a fare qualcosa di concreto per la città. I rappresentanti delle associazioni lariane si sono riuniti prima della decisione da parte del Comune di Como.  Sono 3 i punti importanti nati da questa unione tra le associazioni: prima di tutto il tavolo delle associazioni conferma la sua volontà di esistere e lavorare per il futuro, poi la conferma perché sia realizzata la passeggiata lungolago e la collaborazione per il territorio stesso con importanti progetti se non dovessero essere coinvolti nel progetto della passeggiata. Nessuna partecipazione al bando dunque, ma massima disponibilità a intervenire se nessuna delle proposte dovesse trovare l’approvazione “ Se il Comune non approverà il progetto di Gianluca Zambrotta o altre proposte presentate – ha detto il presidente di Amici di Como, Silvio Santambrogio – oppure lo stesso Zambrotta deciderà di ritirarsi, entro 24 ore ci attiveremo per poter riproporre il nostro progetto presentato lo scorso 18 Aprile in giunta e ci attiveremo per essere subito operativi e iniziare con i lavori” .

 

Questa sera incontro con il calciatore del Milan per discutere circa il progetto e continua: “ Se poi Gianluca deciderà di prendersi carico della riapertura della passeggiata noi ci impegneremo per la realizzazione di altre opere territoriali importanti a Como.” Obiettivo principale delle associazioni è quello di riprendere gli accordi se il Comune non affiderà a nessuno il progetto perché importante è che la passeggiata sia riaperta entro la stagione estiva.

Più informazioni su