CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Gaza, finisce nel sangue la caccia ai sequestratori di Arrigoni

Più informazioni su

Blitz degli uomini di Hamas in un campo alla periferia della città palestinese. Due i morti, un gterzo catturato mentre stava per fuggire. Camera ardente al Cairo, per domani previsto il rimpatrio della salma. E’ finita nel dramma assoluto. E con un autentico bagno di sangue la caccia ai sequestratori – poi diventati spietati killer – del 36enne volontario lariano Vittorio Arrigoni, assassinato settimana scorsa a Gaza. E proprio qui oggi – in un campo di Nuseirati – gli uomini di Hamas che hanno il governod el territorio hanno compiuto un blitz per stanare i tre presunti responsabili del sequestro del canturino. Ed è stato un massacro. Due di loro sono morti: uno si è suicidato per non farsi catturare, l’altro per le ferite riportate. Un terzo catturato mentre stava per scappare. Il bilancio vede anche tre feriti tra gli uomini di Hamas. Dunque, il caso sembra chiuso anche se – come ha confermato il MInistro degli esteri Frattini – ancora molti dubbi rimangono su cosa è realmente successo. Oggi, intanto, al Cairo camera ardente per Arrigoni. La sua salma dovrebbe essere rimpatriata domani pomeriggio con un volo per Fiumicino. Amici ed attivisti come Arrigoni si stanno mobilitando via Facebook per accoglierlo degnamente al suo arrivo in Italia. Poi il funerale in Italia sarà a Bulciago, paese dove abitano i suoi genitori.

Più informazioni su