CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tutti stretti attorno alla mamma di Vittorio e stasera una veglia

Più informazioni su

E’ in programma alla palestra di Bulciago, il paese del lecchese dove Egidia Beretta è sindaco. Decine di testimonianze di affetto per lei. E’ stato strangolato. La Farnesina mobilitata per il rientro della salma. Un dolore forte, ma composto. Quasi orgoglioso. Egidia Beretta, mamma di Vittorio Arrigoni, il volontario lariano ucciso ieri a Gaza – il suo corpo ritrovato da Hamas è ora all’ospedale – vive queste ore in modo più che dignitoso. Sindaco di Bulciago, paese della provincia di Lecco dove il ragazzo era nato 36 anni fa, la mamma del volontario italiano che non voleva bandiere né confini spiega di averlo sentito poche sere fa al telefono. ”Di solito ci chiamava alla domenica per parlare un po’ a lungo…”, ha svelato la donna. Stanotte la telefonata agghiacciante di una amica di Vittoria da Gaza e la conferma che il suo corpo privo di vita era stato ritrovato. Forse strangolatyo già ieri pomeriggio con un cavo metallico attorno al collo visto che chi ha visto il corpo ha notato segni di sangue attorno al collo del volontario. Dalla mamma anche la conferma che Vittorio, da tempo a Gaza, aveva già programmato un ritorno in Italia, a Bulciago e Cantù dove aveva la sua residenza. Confermato che due dei sequestratori sono stati arrestati e che questo delitto sarebbe opera di ultra-integralisti salafiti che osteggiano Hamas nella striscia di Gaza. Intanto la Farnesina si sta adoperando per il pronto rientro della salma in Italia, ma non si sa ancora quando. A Bulciago, intanto, tutti stretti attorno alla mamma-sindaco di Vittorio. Annulata la veglia di attesa dell’ultimatum – in programma per il pomeriggio – ma stasera tutto il paese con il parroco in testa sarà alla palestra comunale dalle 21 per un incontro di preghiera e di vicinanza alla famiglia del giovane ucciso così brutalmente.

Più informazioni su