CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

False generalità al giudice per fare causa: egiziano condannato

Più informazioni su

Sei mesi di reclusione inflitti oggi al Tribunale di Como al protagonista. Che, appena arrivato in aula per il processo, si è anche ferito con il tappo di una penna per cercare di rimandate l’udienza prevista. Sei mesi di reclusione per aver fornito false generalità davanti al giudice del lavoro di Como, Beniamino Fargnoli, in una causa di lavoro intentata ad un impresario edile di via Santo Garovaglio a Como con il quale già lavorava. Ma al quale, pochi mesi dopo, ha fatto causa con nome falso chiedendo indennità non corrisposte e la nullità di un licenziamento orale fatto dal titolare della ditta nekl 2007. Il protagonista della vicenda, oggi in Tribunale a Como, un egiziano di 38 anni, domiciliato a Milano che una volta in aula si è anche ferito volontariamente – con il tappo di una biro – per evitare il processo. Alla fine, però, il giudice Ortore lo ha giudicato colpevole di questo cambio di identità e condannato.

Più informazioni su