CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Una maxi-evasione al fisco: imprenditori scoperti dalla Finanza

Più informazioni su

Uno è di Tradate, l’altro di Chieti. La loro società-cartiera con sede a Locate Varesino emetteva decine di fatture false per operazioni inesistenti. Il danno stimato dalle fuiamme gialle di Olgiate è di 36 milioni di euro. Due imprenditori rinviati a giudizio a Como per una evasione fiscale milionaria. L’inchiesta è degli uomini della Guardia di Finanza di Olgiate Comasco ed è arrivata al momento conclusivo, proprio con il rinvio a giudizio già fatto dal Gup lariano. Gli accertamenti delle fiamme gialle hanno svelato il solito giro di false fatture con coinvolte una trentina di società operanti nel settore dell’edilizia, tutte con sede al Nord Italia e tutte compiacenti con quella che è stata la società-cartiera (sede a Locate Varesino) che ha emesso le fatture. Completamente false. I due finiti nei guai – un imprenditore di Tradate ed uno di Chieti – emettevano fatture per prestazioni mai eseguite per creare costi fittizi per le imprese realmente attive sul mercato. La società dei due imprenditori è risultata del tutto priva di mano d’opera, ma anche di strumenti per il lavoro. Le verifiche delle fiamme gialle di Olgiate sono iniziate nel maggio del 2009 e sono proseguite fino al gennaio di quest’anno ed hanno svelato una evasione per 36 milioni di euro.

Più informazioni su