CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La rapina sventata a Ponte Chiasso, ecco le prime ammissioni

Più informazioni su

Fatte oggi in carcere da due dei tre fermati dai carabinieri: si tratta di uomini di Vigevano che avrebbero confermato anche precedenti colpi in tutto il Nord Italia. Il complice albanese nega ogni coinvolgimento. Ampie ammissioni da parte di due dei tre fermati sabato scorso dai carabinieri a Ponte Chiasso. Mentre stavano per entrare in azione e rapinare una gioielleria della zona. I due italiani della banda, entrambi di Vigevano (Massimo Bernardinello, 39 anni e Vincenzo Antonelli di 47), hanno confermato che la loro intenziione era quella e che, in passato, hanno già fatto colpi analoghi come sospettano i militari in altre parti d’Italia: lo hanno detto oggi nell’interrogatorio di convalida al Bassone con il Gip di Como Alessandro Bianchi. Un avvallo pieno, dunque, delle conclusioni dei carabinieri che da tempo erano sulle loro tracce e li hanno bloccati in tempo. Non ha ammesso nulla ed anzi ha negato ogni partecipazione a quel colpo sventato ed agli altri Anton Nikolli, un 30enne albanese domiciliato in Grecia, terzo degli arrestati. Al giudice Bianchi ha negato con decisione gli addebiti. I tre, comunque, restano in carcere.

Più informazioni su