CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cessione del ramo d’azienda di Spt: tutti a processo ad ottobre

Più informazioni su

La decisione presa oggi dal giudice di Como Luciano Storaci. Accolta la richiesta del Pm Fadda. Tra gli imputati anche l’ex presidente Gianandrea Gandola. I suoi legali:”Niente riti alternativi: è estraneo a tutto”. Vanno tutti a processo dal prossimo 6 ottobre. Lo ha deciso oggi il giudice dell’udienza preliminare di Como Luciano Storaci, accogliendo la richiesta dal Pm Mariano Fadda dopo una udienza combattuta: oltre tre ore di discussione ed un’altra per la camera di consiglio. Poi il verdetto del giudice: Giannandrea Gandola, ex presidente di Spt spa, la società pubblica di trasporti di Como, ma anche i fratelli Salvatore ed Antonino Battaglia di Olgiate ed un luganese – Marco Borella – saranno in aula davanti al giudice per rispondere di aver “svenduto” un ramo di questa azienda. L’episodio contestato risale a quasi tre anni fa. I quattro tra cui Gandola, oggi non in aula, ritenuti dall’accusa responsabili a vario titolo di questa cessione all’asta fortemente contestata dalla Procura sul valore dei mezzi ceduti e sulle modalità utilizzate con la pubblicazione del bando d’asta solo su un quotidiano di Roma – “Il Tempo”. Ma la difesa non ci sta. Ha già contestato queste conclusioni sia in fase di indagini che oggi in aula. NOn è servito per evitare il dibattimento. Gandola e presunti complici saranno in aula da ottobre. “Meglio così – spiegano i legali dell’ex presidente – perchè potremo dimostrare compiutamente che non ci sono state irregolarità. Per questo non abbiamo voluto riti alternativi”.

Più informazioni su