CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pozzi, il presidente e la Minetti al telefono:”Una cosa normale”

Più informazioni su

Il consigliere regionale comasco del Pdl compare in una intercettazione telefonica che Espresso pubblicherà integralmente nel prossimo numero:”Ero a Villa d’Este con amici. Ma cosa c’è di strano?” “Una cosa normale, una cena del tutto innocente…”. Giorgio Pozzi, consigliere regionale comasco del Pdl e presidente della Commissione trasporti al Pirellone, spiega cosa è successo in quella sera del luglio 2010 a Villa d’Este quando il consigliere regionale del Pdl Nicole Minetti è stata intercettata in una comunicazione con il presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Discussione frivola, temi leggeri. Donne e partecipanti alla serata al centro della discussione finita in una delle intercettazioni che Espresso pubblicherà sul prossimo numero in uscita. Ed oggi Pozzi, chiamato in causa dalla Minetti e definito un po’ pazzo – anche se accompagnato da una ragazza rumena da schianto – reagisce e spiega al quotidiano La Provincia:”Si, eravano a Villa d’Este, un posto che amo. Una quindicina di persone in tutto, una cena tra amici. Io e la Minetti ? Forse è stata l’unica volta che siamo usciti a mangiare…”. E poi Pozzi rilancia la sua rabbia:”Paese allo sbando… Uno non può nemmeno uscire a cena e si ritrova sui giornali anche se – a dire il vero – è stata cosa normale. Nulla di strano”. Dal consigliere regionale del Pdl anche una confessione:”Si, sono onorato di essere amico di Berlusconi. Una persona stupenda…”.

Più informazioni su