CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La donna nel lago dopo il delitto: pronto il ricorso in Cassazione

Più informazioni su

L'annuncio è dell'avvocato di Chiasso che assiste Marco Siciliano, il fisioterapista di 32 anni, ritemuto colpevole e condannato all'ergastolo un mese fa. "Quel processo è stato emotivamente intenso…". C'è il ricorso in Cassazione. Per chiedere un riesame della sanzione ricevuta dalle Assise criminali di Lugano a novembre: ergastoo per avere ucciso la giovane moglie, incinta di tre mesi, ed averla poi gettata nel lago di Como. L'annuncio è dell'avvocato chiassese Marco Frigerio, legale del fisioterapista Marco Siciliano, 32enne reo-confesso del delitto. E per questo condannato al carcere a vita. Secondo l'avvocato Frigerio, questo ricorso è per sottoporre ad un altra autorità – la Cassazione appunto – l'intera vicenda. E per un attento riesame della pena inflita. “L'ergastolo è arrivato dopo un processo emotivamente intenso”, aggiunge ancora il legale. Come a far capire che la revisione è auspicabile in un clima più disteso e sereno. Siciliano, però, tiene a ribadire quanto già detto in aula durante il dibattimento: pentimento e dolore per il gesto compiuto.

Più informazioni su