CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Terremoto al Como dopo il Natale: lascia il direttore Degennaro

Più informazioni su

Oggi ad Orsenigo il suo addio alla squadra ed allo staff tecnico. Ma lui, in una nota, non fa polemiche e ringrazia tutti. Sul piede di guerra per risposte non ricevute e soldi non versati anche lo staff medico. Al Como scoppia un terremoto dopo il Natale. La ripresa degli allenamenti – oggi ad Orsenigo – ha riservato più di un colpo di scena. Ma il principale è l'addio del direttore generale Marco Degennaro, arrivato l'estate scorsa sul Lario dal Bellinzona. E che ha messo assieme una formazione più che discreta con ragazzi interessanti prelevati da Inter, Udinese e Roma. Ma evidentemente gli ultimi tira e molla societari e la mancanza di chiarezza lo hanno spinto a dire basta. Oggi negli spogliatoi il suo saluto a squadra e staff tecnico, probabile un suo ritorno nel campionato ticinese dopo pochi mesi a Como. Forse anche Degennaro si aspettava qualche risposta dai dirigenti. Invece nulla. E lui ha deciso di dimettersi. Anche se nella sua nota resa nota alla stampa non ci sono accenni polemici. Anzi, un ringraziamento a presidente e vice per l'opportunità che gli hanno concesso in questi mesi.

Ma in partenza ci sono anche altri oltre al direttore generale. Paolo Mascetti, storico responsabile sanitario del Como, ha annunciato l'intenzione di lasciare dal 1° gennaio dopo che le sue richieste di chiarimenti alla società non hanno avuto seguito. E dopo lui anche il medico, Alberto Giughello, potrebbe fare altrettanto, probabilmente stanco di rassicurazioni senza concretezza. La situazione paradossale potrebbe completarsi anche con l'addio dei massaggiatori, anch'essi sul piede di guerra per i soldi mai visti da mesi ormai. E per concludere le voci di mercato che impazzano e che danno anche Cozzolino in partenza per la Paganese, ad esempio. Con la società campana, ultima in classifica nel girone del Como, che starebbe tentando – e non poco – il bomber napoletano che un anno fa ha trascinato gli azzurri alla salvezza a suon di gol. Oggi, alla ripresa, Cozzolino era assente. Bloccato, almeno ufficialmente, da un virus intestinale.

Più informazioni su