CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Alla Corte dei Conti si indaga sul Muro, via all’indagine contabile

Più informazioni su

Aperto un fascicolo dopo la segnalazione arrivata dalla Procura di Como nei mesi scorsi. Da valutare eventuali irregolarità nella gestione dei soldi pubblici. Il legale del Comune:"Noi siamo tranquilli".

Ora tocca a loro. Indagare su presunti abusi di tipo economico per la realizzazione del muro delle paratie di Como, poi abbattuto a suon di polemiche. Dopo la segnalazione partita dal sostituto procuratore di Como Simone Pizzotti, titolare dell'inchiesta sul muro delle paratie anti-esondazione sul lungolago cittadino. Ora i magistrati della Corte dei Conti hanno deciso di approfondire la vicenda. Aprendo formalmente un fascicolo d'inchiesta. Un via libera ad ulteriori accertamenti, in questo caso di tipo amministrativo. La Corte, infatti, dovrà valutare nel dettaglio di accertare eventuali irregolairtà su come è stato utilizzato il denaro pubblico per questa opera. Una semplice verifica, ma resasi necessaria dopo che il magistrato comasco ha inviato la segnalazione, forte della relazione dei suoi consulenti che avrebbero messo in evidenza presunte violazioni di natura economica. La vicenda penale, della quale si è occupato finora il Pm Pizzotti, non ha visto alcun indagato nel fascicolo della Procura. L'inchiesta, ormai in fase di conclusione, ipotizza – a carico di ignoti – il reato di abuso edilizio, danno ambientale e deturpamento di bellezze naturali.

"Noi siamo del tutto tranquilli, aspettiamo l'esito degli accertamenti", così l'avvocato Giuseppe Sassi che rappresenta il comune di Como. E che si è messo a disposizione dei magistrati contabili:"Se dovessero avere bisogno di documentazione, forniremo loro ogni cosa".

Più informazioni su