CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’augurio del vescovo Coletti:”Ritornare a guardarsi in faccia…”

Più informazioni su

Così il vescovo di Como alla vigilia del Natale. Un messaggio di forte speranza alla redazione di CiaoComo. Stamane è andato a celebrare la messa tra i detenuti del Bassone, a mezzanotte in Duomo.

Un messaggio di speranza per tutti, in questo momento difficile che ci spinge verso il pessimismo. Questo l’augurio del Vescovo di Como per le festività natalizie.“Bisogna affrontare il Natale come un momento di ricarica della fiducia, della speranza- spiega alla redazione Diego Coletti –  perché siamo in una condizione che per molti aspetti ci appesantisce la visione del futuro e del mondo. Ci sono tante notizie che spingono verso il pessimismo”. Il Natale così come momento di forza, perché proprio in questa ricorrenza torni in tutti l’idea che esiste un progetto sul mondo intero e sulla vita di ciascuno, per il quale vale la pena di faticare e di lottare, di costruire e di sperare. “Per chi poi ci intravede una presenza divina straordinaria – continua il Vescovo – è la manifestazione decisiva della verità e dell’amore di Dio per noi, diventa veramente un messaggio di illuminare anche il più oscuro degli orizzonti”.

Mai come in questo momento, sottolinea Coletti, il significato cristiano di questa festa è sempre più attuale, perché permette di avere uno sguardo positivo sulla vita. Per il 2011, ormai alle porte, il Vescovo fa un augurio a tutti i comaschi: “Imparare di nuovo a guardarsi in faccia gli uni con gli altri con simpatia, perché c’è troppa litigiosità. Coletti questa mattina ha preso parte alla tradizionale messa di Natale tra detenuti ed agenti di polizia penitenziaria del Bassone, alla mezzanotte presiederà quella in Duomo. Preghiere e riflessioni inizieranno già 30 minuti prima.

Più informazioni su