CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pochi tifosi, tante le multe prese: il Como chiude l’anno in rosso

Più informazioni su

Questa la paradossale situazione del club azzurro al termine del girone di andata. Il bilancio della società deve fare i conti anche con l'indisciplina dei supporters ed i loro cori offensivi al Ministro Roberto Maroni.

I tifosi sugli spalti del Sinigaglia sempre di meno. Un calo notevole e vistoso che è iniziato ad agosto, con la nuova stagione in Prima divisione, ed è proseguito fino a dicembre al termine del girone di andata. Ma le multe prese sempre di più. Da agosto a dicembre, infatti, al club azzurro inflitti 24.500 euro di sanzioni,. Cifra record, quasi la stessa di tutto l'intero campionato scorso (25.500 euro) e che mette in evidenza l'eccessiva indisciplina dei supporters lariani. Pochi, ma evidentemente scalmanati. E poco propensi ad accettare le normative federali e ministeriali visto che buona parte di queste sanzioni sono dovute a cori ed insulti al Ministro dell'Interno Roberto Maroni, lui che ha voluto la tessera del tifoso tanto contestata. La cifra più pesante inflitta dal giudice sportivo in questo girone di andata – concluso due settimane fa con la Spal – è stata di 6.500 euro in occasione della gara interna con il Gubbio (persa) all'ottava giornata.

Più informazioni su