CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Allarme per furti e rapine nel comasco: rafforzati tutti i controlli

Più informazioni su

Carabinieri e polizia hano deciso di utilizzare più uomini, anche in borghese, per contrastare questi assalti, tipici del periodo. Nella zona del'olgiatese e della bassa escalation di colpi nelle case. Più controlli. Più uomini, più pattuglie. In qualche caso anche in borghese per cercare di sortire il cosidetto effetto-sorpresa. Nel comasco, infatti, è scattata l'ora x. Il periodo più critico del'anno – assieme a quello di Ferragosto – è ormai arrivato. E carabinieri e polizia hanno deciso di potenziare le verifiche ed i controlli del territorio. Obiettivo ridure furti e rapine che, invece, proseguono. La più drammatica, con un bandito che ha preso in ostaggio un cliente, settimana scorsa al Credito Valtellinese di Mariano. Ma con pronta risposta dei militari: due dei tre banditi fermati. L'altro fuggito con il dipendente della banca, poi rilasciato, ma a mani vuote.

Periodo critico, dicevamo. Già, perchè in tempo di crisi anche i rapinatori si devono adeguare. E gli assalti si fanno più mirati, magari sotto le feste quando le casse sono piene. Lo sano bene le forze del'ordine che, come detto, hanno rafforzato i controlli in tutta la provincia. L'allarme più consistente rimane quello dei furti: assalti a raffica nelle case. E due sono le zone più prese di mira di recente: olgiatese e bassa comasca. Da carabinieri e polizia l'invito a cercare di "ingannare" i ladri. Magari lasciando accese le luci di casa se si esce in tardo pomeriggio, ad esempio, oppure a metter tutti i sistemi di allarme a porte e finestre.

Più informazioni su