CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’ha fatta nascere in ambulanza e ora l’ha portata al battesimo

Più informazioni su

La grande emozione di Francesca Gatti, la dottoressa del 118 insignita dell'Abbondino d'Oro per il suo gesto. Ha fatto le veci della mamma di Marisol ieri a Maccio. Al suo fianco l'infermiere che l'ha aiutata.

Una emozione unica, intensa, pazzesca. Non solo per i protagonisti, ma per tutta la comunità di Maccio di Villaguardia che ieri ha aperto per la prima volta le porte del suo Santuario al battesimo. Al fonte battesimale è arrivata Marisol Lunetta, la bimba nata ad agosto in ambulanza dopo che la giovane mamma aveva avuto un gravissimo incidente stradale e stava per lasciarla. A fare quel miracolo è stata Francesca Gatti, aiutata dall'infermiere Samuele Sgrò. E ieri i due sono stati i padrini della bimba. Ma la dottoressa del 118, emozionata come non mai, ha avuto il compito di portarla al fonte battesimale. Al posto della mamma. L'ha fortemente voluto il papà di Marisol, Rosario. Felice, contento di questa cosa. E soddisfatto anche perchè il comune di Como ha deciso di riconoscere il gesto dei due con l'Abbondino d'Oro. Francesca ha portato Marisol in chiesa – ora Santuario appunto – e poi è rimasta al fianco della famiglia per tutta la durata della cerimonia. Una di loro, praticamente. E non potrebbe essere altrimenti per il gesto di straordinario altruismo compiuto in iondizioni critiche. Dopo la cerimonia, ricevimenti in un salone dell'oratorio di Maccio. Con i nonni e tutti i parenti. Rosario Lunetta è rimasto molto attaccato alla parrocchia di Maccio anche se lui, dopo la tragedia, si è trasferito dai suoi genitori ad Oltrona San Mamette.

Più informazioni su