CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Si presenta “Autonomia Comasca” e prova a correre da sola

Più informazioni su

Il movimento politico è stato presentato ufficialmente in Provincia. Otto i fondatori, tutti "fuoriusciti" dal Pdl lariano. Alle prossime elezioni dovrebbero presentarsi in autonomia. Butti:"Tanti auguri". "Adesso che ci siamo gettiamo le basi per fare da soli. Per presentarci alle prossime elezioni anche se a primavera forse è un pò presto. Ma ci proveremo se sarà il caso…". Obiettivi ed ambizioni del nuovo movimento politico – presentato nelle ultime ore in Provincia a Como – denominato "Autonomia Comasca". Si tratta degli otto che hanno sbattuto la porta al Pdl lariano ed hanno detto basta:"Perchè noi non vogliamo imposizioni da Milano o da Roma – precisa il presidente, l'assessore provinciale Achille Mojoli – e sopratutto vogliamo lavorare per il territorio". Per loro, dunque, la prima sfida sono le elezioni. Probabilmente a primavera se il governo dovesse cadere nei prossimi giorni. Da gennaio inizieranno la raccolta di adesioni. Obietivo presentarsi con il simbolo di "Autonomia" in Provincia, comune a Como ed in tutti gli altri comuni dove sarà possibile. Oltre a Mojoli, nominato presidente, fanno parte del movimento Mario Pozzi, Giancarlo Galli, Ivano Polledrotti, Roberto Cigardi, Ivano Bernasconi, Paolo Frigerio ed Enrico Manzoni.

"Che si decidano cosa vogliono fare anche se abbiamo capito che non sono più del partito", commenta il coordinatore provinciale del Pdl Alessio Butti. Faccio loro tanti auguri – aggiunge – anche se l'iniziativa sembra perdere subito i pezzi. Riferimento a Sergio Mina che, negli ultimi giorni, ha deciso di rientrare nel partito dopo la sua fuoriuscita assieme agli otto.

Più informazioni su