CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’elicottero precipitato a Carlazzo, per la Procura tre i colpevoli

Più informazioni su

La requisitoria del Pm Maria Vittoria Isella. Indice puntato contro i testimoni che sono sfilati in aula in questi mesi. "Sono stati confusi e poco credibili…". Conclusioni previste per il mese di febbraio.

"Sono colpevoli e per questo chiedo la loro condanna, il riconoscimento della responsabilità penale dei fatti contestati". Maria Vittoria Isella, il sostituto procuratore di Como ha concluso così la sua requisitoria davanti ai giudici di Como (presidente Angiolini, a latere Cecchetti e Ortore) chiamati  a giudicare la vicenda dell'elicottero caduto cinque anni fa a Carlazzo. Sei persone a bordo, tutte morte sul colpo. La colpa era di un traliccio non rimosso, lo stesso magistrato oggi ha detto che quel traliccio andava tolto e senza quello non ci sarebbe stato l'incidente. Il magistrato nella sua requisitoria ha puntato l'indice anche sui testimoni che sono sfilati in questi mesi in Tribunale, definendoli poco attendibili, poco chiari, contradditori e cha nulla hanno portato a questo processo. Sono tre gli imputati, due imprenditori e il parroco di San Pietro Sovera. I proprietari dei fondi dove si trova questa teleferica, contro la quale si è schiantato l'elicottero e che doveva essere rimossa secondo una dispositiva regionale del 2004. Tutto rimandato a febbraio quando ci sarà l'intervento delle parti civili della difesa, poi la sentenza. 

Più informazioni su