CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Azouz vuole ritornare in Italia per stare vicino alla sua famiglia

Più informazioni su

Lo conferma il legale del giovane tunisino che nella strage di Erba ha perso moglie e figlioletto. Ora si è rifatto una vita, ma è giudicato socialmente pericoloso. L'avvocato:"Siamo ottimisti, lo aspettiamo qui…".

Azouz Marzouk vuole ritornare in Italia. E vuole ritornare a Lecco dove ha conosciuto la sua nuova compagna Michela che la scorsa estate lo ha reso padre della piccola Melika. Il suo avvocato, Roberto Tropenscovino, conferma che tutti i passi legali sono già stati fatti: ricorso per il ricongiungimento familiare di Azouz depositato al Ministero ed alla Questura di Milano. I tempi per la risposta non dovrebbero essere molto lunghi: un paio di mesi, sicuramente entro la primavera del 2011. A Zaghuan, sua città natale, ora vive con i genitori mentre Michela e la bimba sono rientrate da poche settimane sul Lario. “Noi lo stiamo aspettando – spiega il legale -. Abbiamo lavorato per questo: è un suo diritto avendo sposato una ragazza italiana. Siamo moderatamente fiduciosi”.

Azouz ad aprile è rientrato in Tunisia al termine del processo di appello, a Milano, per la strage di Erba. Concluso con un doppio ergastolo per i suoi ex vicini di casa, Olindo Romano e Rosa Bazzi. Marzouk, che nella tremenda mattanza di via Diaz di quattro anni fa ha perso moglie e figlioletto di due anni, è stato espulso dall'Italia dopo aver scontato 13 mesi di carcere per spaccio di droga, giudicato socialmente pericoloso dalla Procura di Como.

Più informazioni su