CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Due colpi a bruciapelo alla vicina di casa: la uccide per le capre

Più informazioni su

Si delineano i contorni del delitto di oggi a Livo, alto lago di Como. Un 62enne operaio reagisce male ad una "incursione" non autorizzata ed ammazza una 59enne. Choc in paese. Annullata la sagra di domani. Un omicidio per un allevamento di capre. Entrato accidentalmente nel giardino del vicino mentre stava per essere portato in un pascolo vicino. Valindo Rossini, 62enne operaio di Livo – alto lago di Como – ha litigato con Pierina Alietti, 59 anni e poi ha preso la pistola: due colpi alla schiena, uccidendola sul colpo. L'episodio oggi nel primo pomeriggio nel piccolo centro dell'alto lago. La donna era in compagnia del marito quando è stata colpita. Alcune loro capre – pronte per la tradizionale festa in programma domani ed ora annullata – sono entrate nella proprietà di Rossini. Tra di loro, da quanto accertato, già vecchie ruggini portate avanti da tempo. Oggi esplose in modo fragoroso e devastante. L'uomo, operaio, convivente con una straniera, si è poi presentato spontaneamente dai carabinieri ed ha ammesso tutto. Dopo l'interrogatorio nella caserma di Gravedona, è stato portato a Menaggio. Qui formalizzato ilo suo fermo per omicidio volontario e poi portato al Bassone.

Più informazioni su