CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E per la Bennet una serata complicata a casa dell’ex Sacripanti

Più informazioni su

Così la definisce il coach di Cantù Andrea Trinchieri. Sabato sera sfida alla Pepsi in anticipo di campionato. Poi subito la partenza per l'Olanda. Daspo di tre anni ad un tifoso per gli scontri con Stonerook. Ancora fuori casa. Dopo il colpaccio di Avellino e la sconfitta di Istanbul in settimana in Eurocup. La Bennet cantù è partita questo pomeriggio per Caserta dove domani sera (ore 20,30, diretta su Sky sport 2) incontrerà la Pepsi dell'ex Pino Sacripanti. “Ci aspetta una serata complicata” spiega la gara il coach dei brianzoli Andrea Trinchieri che tra un viaggio e l'altro ha avuto poco tempo per preparare la sfida contro i campani, agguerriti come non mai a dispetto di una non brillante classifica e con l'ex di turno, Eric Williams. “Dovremo essere molto attenti in difesa e non sprecare nulla in attacco – aggiunge Trinchieri che teme molto Caserta -. Anche perchè siamo in un periodo stressante con trasferte di fila”. Dopo quella di domani, infatti, Cantù vola in Olanda a Groningen per un nuovo impegno europeo. Senza quasi possibilità di allenarsi.

Oggi, intanto, la Questura di Como ha notificato un provvedimento di allontanamento da impianti spiortivi Daspo – per la durata di tre anni – ad un tifoso brianzolo di 32 anni che lo scorso 13 novembre, nell'anticipo di Cucciago tra Cantù e Siena, ha colpito e poi insultato pesantemente l'ex Stonerook al rientro negli spogliatoi. Il supporters era stato particolarmente aggressivo anche con le forze dell'ordine che lo hanno bloccato ed identificato. Da domani, per lui, gare vietate fino al 2013.

Più informazioni su