CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bruni favorevole al taglio per la sua giunta:”Un giusto segnale”

Più informazioni su

Il sindaco di Como a tutto tondo sulle questioni del momento dopo la sfiducia evitata in aula. La "cura dimagrante" scatterà già da dicembre: risparmio di 750 euro lordi ad amministratore. E poi grande mostra e neve.

Tagliare gli stipendi della giunta, ma non il gettone dei consiglieri comunali. Stefano Bruni lo ha spiegato oggi nel consueto incontro settimanale con la stampa. “Mi sembra più sensato che i consiglieri comunali, tutti, si dotino di un codice deontologico sull’uso delle serate consiliari – ha spiegato Bruni – Anche perché credo che la quota gettone (70 euro lordi) sia una cifra bassa. Se però si fanno meno consigli, ottimizzando le serate, è come ridurre lo stipendio di un consigliere”. Il sindaco poi ha spiegato che il taglio dei compensi per la sua Giunta dovrebbe già partire dal mese di dicembre. Attualmente lo stipendio medio di un assessore è di 3000 euro lordi, con il taglio si risparmierebbero circa 750 euro lordi mensili per ogni amministratore. Bruni ha anche risposto alle provocazioni, nate dopo il voto sulla sfiducia: “Abbiamo valutato come possibili ed interessanti una serie di proposte che avevano come obiettivo un’operazione virtuosa sul bilancio e sui risparmi – conclude Bruni- Questo mi sembra sia un giusto segnale. E in questo senso abbiamo accettato anche l’ipotesi di tagliare il compenso degli amministratori della giunta”.

  

E sulla prossima grande mostra nessuna indiscrezione, se non di carattere economico. Bruni ha spiegato che la Giunta sarà disposta ad approvare un progetto di mostra che sia compatibile con le regole che fisserà la finanziaria. Con una limitazione così dell’impegno finanziario pubblico. Oltre a questo, ci dovrà essere anche la stesura dei contratti, firmati, delle sponsorizzazioni. “Non più solo promesse –conclude il Sindaco – altrimenti la Giunta non approverà il progetto della mostra". E da Bruni, infine, anche un invito ai comaschi, anziani in particolare:"Restare a casa in caso di neve, cosa che è prevista nei prossimi giorni anche a basse quote. Spostarsi solo se necessario".

Più informazioni su