CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cà d’Industria, le posizioni si avvicinano: stipendio per Scarano

Più informazioni su

L'intesa è stata raggiunta oggi al termine dell'udienza in Tribunale a Como davanti al giudice del lavoro. Il dipendente della struttura comasca Davide Scarano si era visto decurtare i soldi dopo la seconda perquisizione a casa. Resta sospeso dal lavoro, ma avrà lo stipendio pieno. E nessuna sanzione fino al giudizio definitivo in sede penale. L'accordo è stato raggiunto oggi in Tribunale a Como dopo l'udienza davanti al giudice del lavoro Beniamino Fargnoli. I legali di Davide Scarano, dipendente della Cà d'Industria e quelli dell'ente comasco, hanno cercato di trovare una intesa  – ed un avvicinamento delle rispettive posizioni – dopo che l'uomo è stato sospeso per la seconda perquisizione in seguito all'inchiesta della Procura che lo ha visto indagato per istigazione a delinquere e diffamazione. A Scarano era stato anche dimezzato lo stipendio in seguito a questo provvedimento. Le parti – lo hanno annunciato con una nota congiunta – hanno stabilito di incontrarsi a breve per poter esaminare nel dettaglio tutta la vicenda e fare un ulteriore passo in avanti per cercare di superare i contrasti esistenti.

Più informazioni su