CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Rivetti devi decidere cosa fare: la nostra pazienza sta finendo”

Più informazioni su

Arriva l'ultimatum della cordata di imprenditori bresciani interessati ad entrare nel Como. Il vice-presidente azzurro sta tentennando troppo per cedere le sue quote. Ieri, intanto, pagati gli stipendi. Perentorio, deciso. E' l'ultimatum che arriva dagli imprenditori bresciani ad Amilcare Rivetti, vice-prsidente del Como, dopo i suoi dubbi ed i tentennamenti sulla cessione delle sue quote societarie. Il tutto dopo che lui stesso ha sottoscritto il pre-accordo per la cessione. Ma adesso Rivetti sembra aver cambiato idea. Ed i bresciani, Lanzanova su tutti, stanno perdendo la pazienza. Irritati per non averlo visto sabato alla conferenza stampa e per averlo cercato di contattare invano al telefono, gli lanciano un aut aut con un comunicato stampa:"Rivetti si decida cosa vuole fare – scrivono gli imprenditori capeggiata da Lanzanova -.Noi aspettiamo e siamo disposti anche a fare un passo indietro. Ma ci dica le sue intenzioni". Per la cronaca, i bresciani restano convinti della cessione delle sue quote, forti dell'accordo sottoscritto davanti al notaio settimana scorsa. Ma è ora Rivetti a mischiare le carte con alcune dichiarazioni alla stampa che lasciano perplessi.

La cordata di imprenditori bresciani diventerà proprietaria del club mercoled' 24 novembre. Nel frattempo, però, ieri ha pagato gli stipendi con una sorpresa: 30.000 euro in più rispetto a quelli che erano i conti previsti. "Non se sapevamo nulla, è una gestione pressapochista della squadra", ha tuonato ieri sera ad "Io Mister" il futuro direttore generale Fabrizio Cordini. Alla trasmissione di Etv è intervenuto in diretta anche il capitano Giuseppe Cozzolino, interrompendo di fatto il silenzio stampa della squadra:"Io ed il mister non sapevamo nulla della conferenza stampa di presentazione dei soci e per questo non siamo intervenuti. Il nostro futuro ? Ci riprenderemo. Ai tifosi dico di stare tranquilli perchè la squadra è migliore di quella dello scorso anno".

Più informazioni su