CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cantù, ma che peccato. Resa a testa alta contro Montepaschi

Più informazioni su

I brianzoli lottano fino all'ultimo, ma sono traditi dai tiri da tre: record negativo di sempre. Palazzetto gremito, tensione a fine gara tra Stonerook ed i tifosi. Interventi di compagni e forze dell'ordine. Peccato davvero. Dopo una partita ben giocata, testa a testa contro un avversario forte, la Bennet Cantù si arrende in un finale di partita caldo (72-75 il risultato) alla Montepaschi Siena. Con i brianzoli che hanno lottato fino all'ultimo in un palazzetto gremito (3.600 spettatori). Tifo, entusiasmo alle stelle per i ragazzi di Trinchieri. Siena l'ha spuntata di un soffio. E forse anche questa delusione ha fatto scattare la "scintilla" a fine gara. Stonerook, ex idolo dei tifosi di Cantù, ha avuto un momento di tensione dopo essere stato colpito da un oggetto (forse un giubbotto) lanciato dagli spalti: stava andando a fare il controllo antidoping. Il giocatore è stato fermato da compagni e forze dell'ordine. Per la cronaca, durante tutta la partita per lui cori ed insulti pesanti.

La Bennet recrimina sui tiri da tre punti. Questa l'unica pecca della serata come ha evidenziato anche coach Trinchieri. Percentuale negativa al massimo: 1 su 16 tiri. Il limite è stato questo di una serata quasi perfetta. Cantù ha dimostrato di avere le carte in regola per lottare contro chiunque, Siena compresa. Infortunio a Leunen, uscito con una distorsione alla caviglia. Il rischio è che debba saltare alcune partite, forse anche due.

Basket femminile A1: oggi tocca alla Comense. Nerostellate in campo alle 16 al Palasampietro contro la formazione di Pozzuoli, ancora a quota zero. Le ragazze di Barbiero sono reduci dal ko di Schio domenica.

Più informazioni su