CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, le certezze dei nuovi soci:”Stipendi pagati, poi le quote”

Più informazioni su

Abele Lanzanova e Fabrizio Cordini si sono presentati nel pomeriggio al Palace Hotel. C'erano anche Di Bari e Binda, assente Rivetti: cosa che non è piaciuta ai breswciani. A breve l'incontro con la squadra ed i tecnici. "Ai tifosi del Como diciamo con chiarezza che siamo qui per fare bene. Per mandare avanti un club in modo oculato, dove ognuno avrà un compito, un ruolo… Ma nessuno stravolgimento tecnico, sia chiaro". Parole di Abele Lanzanova e di Fabrizio Cordini, mente e braccio operativo della nuova cordata che ja rilevato il Como da Di bari e (forse) Rivetti. Il forse è spiegato dalla clamorosa assenza questa sera – al Palace Hotel – prooprio di Rivetti al momento della presentazione dei nuovi soci. Forse un segnale di distanza, forse un proposito di non vendere le sue quote come invece vuole fare Di Bari. Assente anche il socio di minoranza Mauro Corti, mentre era presente Nini Binda.

Cordini, che praticamente ha parlato quasi sempre lui, e Lanzanova hanno dato anche certezze ai tifosi azzurri. Ma anche ai giocatori del Como che domani scenderanno in campo con il Bassano al Sinigaglia (ore 14,30, diretta su CiaoComo Radio nel corso della trasmissione "Domenica…pre-ci-sa!" condotta da Carlo Bianchi e Franco Righi). "Gli stipendi saranno pagati entro il termine del 15, vale a dire lunedì. I soldi ci sono, le garanzie pure. Dal 24 l'acquisizione delle prime quote societarie. Da valutare se faremo una cosa graduale oppure una acquisizione completa". Ma Rivetti ? Venderà oppure no ? "Credo proprio di si – precisa Cordini – anche perchè era presente anche lui dal notaio quando abbiamo sottoscritto l'accordo del passaggio di proprietà". Infine la questione del premio di valorizzazione di Zambrotta ed i soldi che potrebbero uscire dalla casse del club in caso di sentenza sfavorevole del Tribunale cittadino:"Abbiamo chiesto ed ottenuto – al momento solo verbali – rassicurazione da Di Bari e Rivetti sul loro intervento in caso di esito sfavorevole. Dunque, per noi si va avanti".

Domani saranno di nuovo allo stadio. Dopo una settimana intensa vissuta a Como. Tra incontri, mille telefonate, problemi da superare. Od ogi la presentazione ufficiale solo alla stampa (incontro non aperto ai tifosi come per Ciuccariello ndr). "Speriamo di portare fortuna come con la Cremonese. I ragazzi ce la possono fare. Quando li incontreremo ? A breve, appena possibile. Loro ed anche i tecnici". Intanto, a proposito di Ciuccariello, il Como – con l'avvocato Giuseppe Botta – ha intentato una causa civile per il risarcimento del danno a Ciucariello per il suo mancato impegno a Como dopo aver sottoscritto un accordo vincolante. Le parti si troveranno in Trubunale a Como il 17 gennaio.

Più informazioni su