CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ibs Forex, due degli arrestati spiegano:”Investimenti sbagliati”

Più informazioni su

Sandro Tiso e Gianluca Priano, ex amministratori della finanziaria comasca fallita, hanno cercato di giustificare il loro operato al giudice. Si sono assunti la colpa per non aver saputo far fruttare i soldi. Entrambi restano in cella. Uno in silenzio, l'ex socio fondatore Graziano Campagna. Gli altri due no. Hanno risposto alle domande del Gip di Como Nicoletta Cremona, lo stesso che ha firmato nei giorni scorsi l'ordinanza di custodia cautelare nei loro confronti. Spiegando il motivo del clamoroso dissesto societario della finanziaria Ibs Forex di piazza Grimoldi a Como, chiusa nell'agosto del 2009 e poi dichiarata fallita pochi mesi dopo. Sandro Tiso e Gianluca Priano, il primo avellinese, il secondo di Genova, oggi hanno cercato di giustificare quel clamoroso passivo che ha portato oltre 1.300 clienti a chiedere conto dei loro investimenti svaniti. Sostanzialmente i due, che restano al Bassone assieme all'ex socio fondatore Campagna, hanno detto al giudice le stesso cose già raccontate al Pm Astori mesi fa:”Non siamo scappati, è che abbiamo sbagliato a fare questi investimenti. Ed abbiamo perso tanti soldi…”. Tra le contestazioni della Procura, però, anche quella di aver tenuto all'oscuro di tutto i clienti di queste perdite che proseguivano da tempo. E che poi hanno portato la Ibs a chiudere l'attività. Nel mirino della Procura, intanto, l'attività dei tanti promotori finanziari che ruotavano attorno alla società.

Più informazioni su