CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Già rimessi in libertà per la truffa on-line. Ma tante le denunce

Più informazioni su

Il Gip di Como non ha ravvisata la flagranza del reato ed ha deciso di scarcerare i tre arrestati dai carabinieri di Erba. Contro di loro, comunque, aumentano gli addebiti: sarebbero diverse decine i raggirati. Scarcerati. Il Gip di Como ha deciso di non eseguire la custodia cautelare in carcere per i tre arrestati dai carabinieri di Erba con le accuse di truffa aggravata e ricettazione. Avrebero venduto (vedi precedente lancio) materiale elettronico e tecnologico di ultima generazione via internet, ma senza possederlo materialmente. Solo contatti per la vendita, secondo quanto accertato dai carabinieri di Erba che stanno continuando a raccogliere denunce, ma senza poi mai consegnare nulla. Diverse decine le persone raggirate in questo modo per i militari e la Procura di Como. I fermati sono Claudio Barbuiani di Desio (42 anni), Marco Santilli (28enne di Desio anche lui) e Sara Corbetta, 22enne di Arosio. I tre, come detto, sono stati rimessi in libertà dal Gip non avendo ravviosato la flagranza del reato. Rimangono indagati a piede libero per questi reati mentre a loro carico stanno aumentando le denunce raccolte. I contatti avvenivano per via telefonica, la merce pubblicizzata su alcuni portali di vendite on-line.

Più informazioni su