CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sorico, ancora disagi per la frazione rimasta isolata dalla frana

Più informazioni su

Corsa contro il tempo dell'amministrazione comunale, ma per altri giorni la strada di collegamento resta chiusa. Oggi pronto un varco per il passaggio di ambulanze in caso di urgenza. A Brienno bloccata pure la vecchia Regina.

Oggi un primo varco aperto tra i detriti caduti dalla montagna. Per poter far passare, in caso di urgenza, le ambulanze. Poi il via ai lavori di messa in sicurezza del costone roccioso da dove si è staccata la frana lunedì scorso. Ma i disagi per i residenti di Albonico, a Sorico, alto lago, sono destinati a durare. Per almeno tutta questa settimana. “Ma forse non basterà…” ammonisce il sindaco Ivano Polledrotti, in prima fila in queste ore per cercare di risolvere il problema dell'isolamento della picola frazone del suo paese. 90 persone circa bloccate da ormai due giorni: difficoltà per andare a lavorare e per portare i figli a scuola o all'asilo. Difficoltà anche per fare la spesa ed altre incombenze quotidiane. Lo smottamento poteva avere effetti davvero devastanti visto che dalla montagna si sono staccati circa 1.200 quintali di detriti. In quel momento, per fortuna, non passava nessuno. I danni, ingenti, sono stati contenuti dalla presenza di una rete metallica che ha “frenato” in parte l'ingente quantitativo di sassi e pietre.

E resta chiusa – almeno per oggi – anche la vecchia Regina a Brienno dove ieri mattina si è verificato un cedimento di alcuni giganteschi massi per il maltempo. Caduti sull'arteria poco frequentata e che, in quel momento, era deserta. Oggi nuovo sopralluogo dei tecnici comunali e poi la decisione se riaprire oppure no.

Più informazioni su