CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cordini rilancia subito:”Noi gente seria e paghiamo gli stipendi”

Più informazioni su

Il futuro direttore generale del Como non si nasconde e spiega obiettivi e strategia in diretta tv. Lanzanova presto in città per definire i ruoli. Rivetti:"Mi hanno chiesto di restare, intanto vado in panchina". "Ai tifosi del Como dico una cosa: massimo rispetto per loro e per il loro passato. Ma sappiano che noi siamo gente seria. E che per prima cosa paghiamo gli stipendi dei calciatori in questi giorni. Entro i termini previsti. Poi faremo tutti i passi necessari per il futuro della società". Fabrizio Cordini rilancia subito le ambizioni del suo gruppo che ha firmato venerdì scorso il preaccordo per entrare nel Como. Lo ha fatto ieri sera in una lunga intervista in diretta su Etv ad "Io Mister" per spiegare obiettivi e strategie. Non si è nascosto. Ha precisato ogni cosa anche se non su tutto è potuto entrare nello specifico. Un pò di perplessità quando ha precisato che presto verranno valutati i contratti dei singoli calciatori nei prossimi giorni. Lui ed il futuro presidente, Abele Lanzanova, presto saranno in città per incontrare la squadra e gli allenatori. Che restano confermati. Cordini è stato chiaro ieri sera:"Non ci saranno stravolgimenti, lo assicuro". Poi Lanzanova dovrà definire ruoli e compiti anche se il passaggio non è ancora stato definito con precisione. Forse un paio di mesi, forse di meno. E questo resta il vero giallo di tutta l'operazione.

Intanto, sempre ieri sera, il vice-presidente Rivetti, è intervenuto in diretta ed ha rilanciato la sua posizione:"I dirigenti nuovi mi hanno chiesto di restare in società – ha precisato – ma io non so cosa fare. Ci sto pensando, vedremo. Intanto, vado in panchina. Almeno finchè non si perde….". E domenica Rivetti sarà ancora in panca assieme a Brevi e Garavaglia che continuano a restare in silenzio stampa assieme a tutta la squadra.

Più informazioni su