CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Arrighi conferma tutto al Pm:”Mi creda, è stato solo un raptus”

Più informazioni su

Il noto armiere di Como ha ricostruito oggi al magistrato che lo accusa di premeditazione cosa è accaduto nel suo negozio lo scorso mese di febbraio:"Insulti ai miei, non ho più capito niente". E arriva la perizia psichiatrica. Un raptus. Improvviso. "Ha insultato la mia famiglia e non ho più capito nulla. Ho preso la pistola che avevo preparato per il poligono e gli ho sparato. Mi creda, però, nessuna premeditazione…". Alberto Arrighi ha ribadito oggi – nell'interrogatorio durato oltre un'ora nel carcere del Bassone – che non ha mai pensato, sè programmato quel delitto che lo ha messo nei guai fino al collo e che ora lo tiene in carcere. In attesa di definire il futuro e di sapere se anche il Gup di Como – davanti al quale passerà il fascicolo – terrà valida l'ipotesi premeditazione. Arrighi oggi ha cercato di spiegare la sua versione dei fatti. Negando ogni addebito e spiegando ogni cosa. Anche l'incontro con il commerciante di piazza Mazzini che quel giorno ha aspettato con Arrighi l'arrivo di Brambilla fuori dal negozio. Anche perchè ha usato la pistola calibro 22 rispetto alla sua calibro 40 che aveva addosso. Anche la presenza dei sacchi neri sul retro del negozio. "Erano per portare via un manichino…" ha spiegato il commerciante. Se il Pm Nalesso crederà a questa ipotesi lo si saprà a breve. Al momento, comunque, rimane l'aggravante di aver pensato ogni cosa o quasi.

Nelle prossime ore, intanto, sul tavolo del magistrato arriverà il risultato della perizia psichiatrica che è stata fatta in queste settimane dal suo consulente su Arrighi. Il risultato, da quanto si è potuto apprendere, è di una assoluta capacità di intendere e volere del commerciante. Il consulente di parte del legale di Arrighi – il criminologo Adolfo Francia – aveva concluso per una incapacità sia pure temporanea. Questo sta a signifiocare una sola cosa: davanti al Gup di Como, quando si svolgerà il rito abbreviato, sarà disposta una nuova e definitiva consulenza di natura psichiatrica.

Più informazioni su