CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cozzolino cacciato per proteste, il Como si arrende al Varese

Più informazioni su

Decisiva l'espulsione del bomber azzurro nel derby di questo pomeriggio in Coppa Italia al Sinigaglia. Pochi tifosi sugli spalti, pioggia battente per tutta la gara. Finisce 3-1 per gli ospiti.

Niente da fare per il Como. Gli azzurri sono stati eliminati questo pomeriggio dal Varese (1-3 il finale) nel secondo turno di Coppa Italia disputato al Sinigaglia sotto una pioggia battente. Gli azzurri ci hanno provato per larghi tratti e nel primo tempo sono anche riusciti a tenere testa agli ospiti. Almeno per diversi minuti. In avvio clamorosa occasione a porta qyuasi vuota di Fortunato. Fuori. Decisiva l'espulsione di Giuseppe Cozzolino. Il bomber lariano si è fatto cacciare dopo 43 minuti per proteste. Il Como è rimasto in dieci e da allora è stato tutto in salita.

La svolta nella ripresa. Con il Varese entrato in campo più deciso e che ha stretto il Como in difesa. La squadra di Brevi e Garavaglia ha resistito per un pò, poi è capitolata. Al 21esimo il gol di Cellini ben servito da Neto Pereira. Sette minuti dopo ed il Varese ha trovato il raddoppio: a segno Pisano. E quando tutto sembrava compromesso, Prandelli – subentrato da poco – ha trovato il gol che ha riaperto la partita su bel servizio di Fortunato. Ma è stata una illusione per i pochi tifosi presenti sugli spalti, per lo più sotto una pioggia battente. Gambadori, appena entrato, ha trovato il 3-1 definitivo a poco dalla conclusione. Varese avanti in Coppa (ad ottobre la sfida al Catania), il Como resta a mani vuote ed ora inizia a pensare al campionato. Domenica prossima si inizia. Al Sinigaglia arriva il Ravenna.

Più informazioni su