CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il giovane dell’aggressione a Porlezza resta in cella. Ma nega

Più informazioni su

Il ragazzo di Porlezza è stato fermato sabato notte dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio. Botte ad un giovane per un apprezzamento di troppo. Fuori il 29enne di Carugo che coltivava canapa.

Ha ammesso solo un pugno al “ribale”. Non i calci alla testa che hanno portato i carabinieri ad arrestarlo e contestargli il tentato omicidio. Davanti al Gip di Como Maria Luisa Lo Gatto Cristian Pozzi, il 25enne cuoco di Carlazzo ha dato una versione diversa da quella dei militari dell’aggressione di sabato notte a Porlezza ai danni di un 23enne milanese che aveva fatto qualche apprezzamento di troppo sulla sua ragazza. Il giudice ieri ha convalidato il fermo e disposto la permanenza di Pozzi al Bassone. Il referto medico ha certificato colpi sferati in testa. Per il ferito prognosi di 20 giorni

  

Ha ammesso la coltivazione di canapa indiana. Non avendo precedenti ed avendo collaborato, il Gip di Como Lo Gatto lo ha scarcerato. Si tratta del 29enne di Carugo – Richard Ambrosio -arrestato nel week-end dai carabinieri di Cantù per aver fatto crescere sul balcone di casa 16 piante rigogliose. Nel suo appartamento è saltato fuori anche un bilancino di precisione. Nelle ultime ore è ritornato a casa a Carugo.

Più informazioni su