CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Nuovo Sant’Anna, l’azienda rassicura. E forse si scava ancora

Più informazioni su

Il direttore generale Mentasti garantisce ai comaschi:"Nessuna sostanza pericolosa nel terreno durante le verifiche fatte". Ora, però, deciderà il magistrato titolare dell'inchiesta: una perizia ? Ampie rassicurazioni. "Nessun elemento trovato nel terreno. Le indagini sono negative". E' il direttore generale del Sant'Anna di Como, Andrea Mentasti, a dare garanzie ai comaschi dopo i timori delle scorse settimane per la possibile presenza di sostanze nocive nel sottofondo del nuovo ospedale ai Tre Camini. Le verifiche, scattate subito dopo la segnalazione della Procura, si conoscono già. E, secondo Mentasti, sono del tutto negative. Non tali da suscitare timori per la salute pubblica, nè tantomeno mettere in dubbio il trasloco fissato per settembre.

Fin qui l'azienda Sant'Anna che, fino a prova contraria, è parte in causa nella vicenda. Ora, però, la palla passa di nuovo alla magistratura comasca. Gli inquirenti sarebbero sempre scettici di fronte a questi esiti e per questo vorrebbero fare altri scavi, carotaggi più mirati, in altre zone della struttura. In quelle, tanto per intenderci, dove gli autisti della Perego hanno detto di aver gettato bentonite ed amianto misti a terra di scavo. E così deciderà il magistrato titolare dell'inchiesta, Giuseppe Rose, al suo rientro dalle vacanze. Non esclusa anche l'ipotesi di altre verifiche con incarico affidato ad un consulente tecnico. Ma il Pm potrebbe pure ritenere sufficienti – al fine della sicurezza pubblica – anche questi esiti arrivati nelle ultime ore.

Più informazioni su