CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Azouz vuole abbracciare Melika, ora vuole il ricongiungimento

Più informazioni su

Il 30enne tubnisino, che nella strage di Erba ha perso il primo figlio e la moglie, può vedere la figlia solo via webcam. Presto la giovane moglie in viaggio per la Tunisia. Ma per il loro futuro… Ha chiesto il ricongiungimento familiare, Azouz Marzouk, il 30enne tunisino che ha perso moglie, figlio e suocera nella strage di Erba. Il giovane, dopo aver decisamente cambiato vita, è diventato padre una seconda volta, di una bambina cui è stato posto il nome di Melika che in arabo significa Principessa. Lui però sua figlia ha potuto vederla solo via Internet ed un webcam. Ancora non ha potuto abbracciarla, ma spera di poterlo fare nei prossimi giorni appena il padiatra darà l'ok alla moglie Michela, 20enne lecchese, per partire per la Tunisia. Le foto della piccola, in braccio a mamma e nonna Antonietta, 45 anni, son o pubblicate sul numero in edicola domani di "Gente.

Marzouk è stato espulso dall’Italia, lo scorso anno, ha potuto rientrare lo scorso aprile solo per il processo d’Appello per la strage di Erba. Poi è dovuto ritornare in Tunisia, in quanto indesiderato e giudicato socialmente pericoloso per il nostro paese, perché coinvolto in un’inchiesta sullo spaccio di droga.

Più informazioni su