CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Nuovo ospedale, la Procura non si ferma qui: ora altre verifiche

Più informazioni su

Inchiesta che avanza come un fiume in piena. Da accertare se i camion della Perego hanno fatto altri viaggi "sospetti" verso cantieri stradali o quelli di opere pubbliche. Già acquisita la documentazione. L'inchiesta non si ferma al solo nuovo Sant'Anna ai Tre Camini. Ma va avanti. E punta ad accertare se il presunto traffico di rifiuti pericolosi – ipotesi contestata agli indagati – è stato fatto anche in altre zone. Altre opere realizzate negli anni scorsi dalla Perego di Cassago Brianza, poi fallita perchè negli artigli delle cosche mafiose secondo gli inquirenti. Perchè il Pm Giuseppe Rose ha già deciso di acquisire i documenti di tutte le commesse fatte dalla ditta lecchese: da accertare se materiale pericoloso, magari unito a terra di scavo per ingannare la vista, è stato gettato anche in strada od interventi pubblici e privati del territorio. Un sospetto. Come pure quello per il nuovo ospedale dove già da domani – o martedì al più tardi – scatteranno le verifiche nel terreno alla ricerca di eventuali tracce di scorie nocive. Scavi disposti proprio dalla Procura che vuole chiudere, in tempi brevi, questa vicenda. Priorità assoluta alla salute dei comaschi, poi si vedrà anche tutto il resto.

Più informazioni su