CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ore cruciali per il destino della Cigo ed i lavoratori in assemblea

Più informazioni su

In mattinata sarà il curatore fallimentare a decidere il futuro della storica azienda di Romanò di Inverigo. Rischia la chiusura anche se gli utili ci sono. Ieri il presidio all'esterno del Tribunale di Como. Una lunga assemblea permanente. Da ieri pomeriggio a quest'oggi. IN attesa di sapere che ne sarà della Cigo, la storica società di Romanò di Inverigo, attiva nella produzione di cinture di plastica e che attualmente dà lavoro a 64 persone. I dissidi tra i soci stanno rischiando di farla chiudere anche se – come confermano lavoratori e sindacati – gli utili ci sono. Ore cruciali, comunque, perchè la proprietà dovrebbe proporre entro questa mattina una proposta concreta al curatore fallimentare per evitare lo stop della produzione. Operai, come detto, da ieri pomeriggio in assemblea permanente in attesa di risposte concrete per il loro futuro. Rischi grossi per tutti e 64: tra di loro molte persone non più giovanissime che avrebbero notevoli difficoltà ad una ricollocazione nel mondo del lavoro.

I soci della Cigo ieri hanno discusso molto per cercare di trovare un accordo da presentare al curatore. Obiettivo cercare di ottenere una proroga e non bloccare la produzione. Alessandro Tarpini (Cgil) è moderatamente ottimista:"La speranza di una soluzione c'è anche perchè – spiega alla redazione – il paradosso di questa situazione è evidente: ci sono ordini ed utili. Perchè, dunque, farla chiudere ?".

Più informazioni su