CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Procura chiede le verifiche. E Infrastrutture:”Tutto a posto”

Più informazioni su

Il magistrato che sta indagando sulla possibile presenza di materiale nocivo incarica un gruppo di lavoro di dare risposte in tempi brevi. La società milanese precisa:"La terra è del cantiere e non contaminata". Un botta a risposta che rende ancora più sconcertante la vicenda della possibile presenza di materiale pericoloso sotto il nuovo Sant'Anna ai Tre Camini, dopo le denunce fatte nei giorni scorsi da alcuni testimonin di un'altra inchiesta. Oggi il sostituto procuratore di Como Giuseppe Rose ha formalmente dato incarico ad un gruppo di lavoro (azienda sant'Anna, Asl, Arpa e Vigili del fuoco) per effettuare – in tempi relativamente veloci – indagini mirate nel terreno e negli strati bassi della struttura. Domani è in programma un primo incontro per definire modalità e tempi di intervento.

Ma proprio in serata Infrastrutture Lombarde, la società che si è occupata della realizzazione dell'ospedale, con una nota precisa il movimento del terreno durante i lavori. E rilancia:"Tutta la tera utilizzata – si legge – per aree verdi, fondazioni e parcheggi proviene esclusivamente dall'area del cantiere stesso. Le analisi effettuate da Pirelli Re Ambiente ed Arpa non hanno evidenziato alcuna contaminazione". Gli autisti della Perego, che ha avuto un sub-appalto, dicono esattamente il contrario. I carotaggi decisi dalla Procura, a questo punto, diventano davvero fondamentali.

Più informazioni su