CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Festival della musica in archivio. E ora l’incognita sono i “tagli”

Più informazioni su

Lo ammette anche il presidente del Sociale – Aslico Barbara Minghetti. "La prossima edizione non è a rischio, ma dovremo rivedere i costi. Ma punteremo sempre sulla qualità degli artisti presenti". Si chiude con il sorriso sulle labbra. Stanchi dei quasi 20 giorni di lavoro continuo – pochi attimi di tregua – ma soddisfatti dell'offerta data al pubblico lariano. Che, da parte sua, ha apprezzato l'edizione numero 3 del Festival Como città della musica, andato in archivio dopo il doppio appuntamento del fine settimana con lo show dei Momix. Ora già si guarda avanti con una incognita grossa: i tagli dei fondi da parte del Ministero. Lo conferma anche la presidente del Teatro Sociale – Aslico Barbara Minghetti anche se, precisa e rilancia:"La prossima edizione non è a rischio. Certo, dovremo fare i conti con qualche soldo in meno. Il nostro obiettivo, però, è quello di offrire un prodotto di qualità come quello di quest'anno. E di allearci magari con altri Festival in Italia, magari più radicati ancora sul territorio…".

La programmazione del prossimo festival sarà messa in calendario a settembre. "Cercheremo di non deludere il pubblico che quest'anno ci ha seguiti numeroso. E' stata una bella cosa. E poi abbiamo avuto sempre la fortuna del tempo favorevole: nessuno spostamento in fretta e furia al Sociale per la pioggia. Più di così non si può certo sperare…". Oltre ai Momix, il Festival della musica 2010 ha portato a Como Karima, il Tokyo Ballet, poi Diavolo dance theatre ed il doppio Don Giovanni in apertura.

Più informazioni su