CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Un piano di rilancio non adeguato: fallita l’immobiliare di Dongo

Più informazioni su

La decisione, che era nell'aria da giorni, ratificata oggi dai giudici del Tribunale di Como. I troppi debiti accumulati dalla sociwetà che controlla le ex Ferriere sono risultati fatali. Preoccupazione per i lavoratori.

Niente da fare. Troppi debiti e piano di rilancio giudicato non sufficiente dai giudici di Como. Di fatto, mai depositato in modo formale. E così stamane il presidente del Tribunale, Nicola Laudisio, ha firmato l’istanza di fallimento per la società immobiliare Dongo srl, così come richiesto dal Pm Massimo Astori lo scorso mese di maggio. La decisione, che era nell’aria da qualche giorno dopo che non sarebbe stato raggiunto un accordo con almeno il 60% dei creditori dell’azienda – in particolare Inps ed Equitalia – è arrivata solo adesso, dopo una lunga camera di consiglio.

Ma i debiti accumulati negli anni dall’immobiliare, arrivati quasi a 30 milioni di euro, erano troppi per poter andare avanti. I giudici hanno concesso tutto il tempo possibile alla società prima del verdetto, ma evidentemente le proposte arrivate sul loro tavolo sono state non giudicate adeguate. In particolare per un rientro in tempi decisamente brevi da questo imponente passivo. Preoccupazione ed allarme ora per i lavoratori delle ex Feriere di Dongo, una delle più grosse realtà industriali dell’alto lago. Oltre 300 le famiglie in apprensione secondo fonti sindacali

Più informazioni su