CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sfilano i testimoni per l’elicottero caduto. Anche gli ammalati…

Più informazioni su

Oggi al Tribunale di Como il sindaco di Porlezza che si è chiamato fuori dalle responsabilità per l'accaduto. Dopodomani trasferta di giudici e Pm a Menaggio per poter sentire persone con difficoltà fisiche.

Sfilano i testimoni a Como, nel processo per il drammatico incidente avvenuto a Carlazzo nel novembre del 2005, nel quale durante una festa paesana è precipitato al suolo. Sei le persone a bordo, tutte morte sul colpo. Un processo destinato quasi a non partire, visto che sono ormai passati cinque anni dal quel drammatico schianto. Si è messo in moto proprio in questi giorni. In udienza sono stati sentiti diversi testimoni residenti tra Carlazzo e Porlezza. Loro hanno spiegato che il famoso palo della teleferica, contro il quale l’elicottero era finito, era stato usato negli anni precedenti per il servizio di trasporto legna da parte della comunità.

Il sindaco di Porlezza, Sergio Erculiani, si è chiamato fuori dai controlli chiesti dalla Prefettura sui famosi cavi che non sarebbero stati rimossi perché, ha spiegato, quando è arrivata questa disposizione lui non era in carica. Il processo ora si sposta a Menaggio. Prossima udienza, quella di dopo domani, vedrà tre testi con problemi fisici importanti essere sentiti in aula per la vicinanza con i rispettivi luoghi di residenza. Uno di loro verrà sentito direttamente alla casa di riposo di Porlezza. Tutti testi citati dalla difesa. Tre gli imputati tra cui il parroco di San Pietro Sovera.

Più informazioni su