CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, i tifosi lo incalzano. Ma il nuovo presidente rimane zitto

Più informazioni su

Non una grande presentazione, quella di Ciuccariello. Due frasi di circostanza e basta, poi botta e risposta con il direttore sportivo Traini. Brevi verso la conferma. Insulti a Binda, Rivetti commosso vicino a Di Bari. Come prima, insomma… Beh, forse ci si aspettava qualcosa in più. Forse qualche parola di più da parte del nuovo presidente del Como Raffaele Ciuccariello, arrivato stasera in sala stampa al Sinigaglia alle 19 per la sua presentazione ufficiale. Accolto da giornalisti, fotografi e da un nutrito gruppo di tifosi che spesso lo ha incalzato. Ma alle domande, il nuovo patron azzurro non ha quasi mai risposto. Per lui ha parlato – e molto – il direttore sportivo e suo braccio destro Mauro Traini. Che, per prima cosa, ha quasi confermato Oscar Brevi in panchina:"Ci conosciamo dai tempi dell'Ascoli. La stima c'è, ora lo incontrerò e vedremo cosa fare…".

Due frasi di circostanza dall'imprenditore che arriva da Torino, abbronzato e con il papillon:"Sono contento di essere qui, Como è una piazza importante". Poi basta. Ha spiagato progetto ed obiettivi ancora Traini:"Una piazza importante, questa. La nostra sfida è quella di creare un rapporto con città e tifosi e fare bene. Con competenza e programmazione, altrimenti non si va da nessuna parte. E vogliamo valorizzare il settor egiovanile".

I tifosi, presenti in gran numero, hanno acceso subito le micce. Non permettendo quasi a Nini Binda di parlare – arrivando anche a qualche insulto verso di lui – mentre hanno voluto sapere il perchè di questa cessione da Di Bari, presente con un commosso Amilcare Rivetti:"E' come se gli avesso tolto una costola, lo so – ha detto l'ormai ex presidente – ma ho sempre detto che di fronte ad un progetto serio mi sarei fatto da parte. Eccolo il progetto serio. Ciuccariello, che parla poco, è un grande. Accoglietelo bene – ha detto – e fatelo subito vostro beniamino. Con me ci avete messo tre anni….". Ancora Traini su un presidente rimasto quasi nell'ombra alla prima uscita:"E' uno di poche parole, ma ha grande entusiasmo e voglia di fare bene".

Più informazioni su