CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Casate, residenti infastiditi per la festa: controlli e poi la multa

Più informazioni su

E' accaduto in un locale della zona all'inaugurazione della stagione estiva. La rabbia dell'assessore Gaddi:"Qui siamo alla dittatura dei residenti". A breve l'ordinanza del sindaco Bruni. La serata di festa finisce con l’arrivo di vigili e carabinieri e con la multa. Per il troppo rumore fatto ieri sera a Casate anche dopo la mezzanotte all'inaugurazione della stagione estiva. Ed il paradosso è che a finire nel mirino stavolta sono stati consiglieri, alcuni assessori comunali ed altre persone riunite per questa festa. La loro serata è andata avanti ben oltre la mezzanotte fino a quando qualche residente della zona, infastiditi da musica ed a loro giudizio troppo chiasso, ha deciso di far intervenire i controlli. Sanzione agli organizzatori – praticamente tutti schierati politicamente a favore della movida a Como e di orari lunghi per la chiusura di locali e bar – e serata di oggi annullata anche se già programmata.

Non ci sta l'assessore comunale Sergio Gaddi, presente nel locale di Casate. Ed attacca:"Qui siamo ormai alla follia ed alla dittatura dei residenti – spiega al Tg di Etv -. Ma dirò di più. L'altra sera ero in piazza Mazzini con una mia amica ed un'altra coppia. Non stavano facendo nulla quando un residente si è affacciato ed ha iniziato a gridare. Facendo arrivare una pattuglia di vigiloi in zona". Le polemiche, insomma, stanno infiammando l'inizio dell'estate lariana. In attesa che il sindaco Stefano Bruni possa firmare – ha assicurato già nei prossimi giorno – l'ordinanza relatiova agli orari di chiusura dei locali in città: a mezzanotte o alle due ?

Più informazioni su