CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Erba, evasione da 14 milioni: risarcimento e patteggia due anni

Più informazioni su

Ormai definita la posizione dell'imprenditore Davide Occhiuto, arrestato dalla Procura di Como qualche mese fa. Il 39enne riesce a contenere la pena entro la sospensione. Ha versato 60.000 euro.

Patteggiamento a due anni di pena, limite massimo per la sospensione condizionale. Possibile visto che non ha precedenti di natura penale. E risarcimento – già effettuato di 60.000 euro, con promessa di versare ancora altri soldi appena sarà possibile. Davide Occhiuto, il 39enne imprenditore erbese arrestato da Finanza e Procura di Como nei mesi scorsi per una evasione al fisco da 14 milioni di euro, ha definito già la posizione penale. Lo ha fatto con un accordo raggiunto dal suo legale (Barbara Romanò) con Pm (Giuseppe Rose) ed il Gup per poter ratificare questa soluzione. Occhiuto è già tornato in libertà dopo essere finito prima in cella e poi agli arresti domiciliari. Il pur minimo risarcimento – a fronte della grossa contestazione – ha indotto il magistrato ed il giudice a concedergli la remissione in libertà. Secondo la Finanza, con la compiacenza di altre ditte ed amici (tutti indagati) avrebbe fabbricato decine di false fatture con le sue aziende di Erba.

Più informazioni su