CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Basta rumori, altrimenti le sanzioni”. Piazza Mazzini nel mirino

Più informazioni su

Lettera del comune di Como ai titolari dei cinque locali pubblici della zona. Inquinamento acustico superato sia con finestre aperte che chiuse. Un mese per gli interventi. Ma, intanto, ecco altri esposti. Troppo rumore di sera e di notte. La denuncia di alcuni residenti di piazza Mazzini a Como – che risale a diversi mesi fa per la cronaca – trova piena conferma dalla perizia fonica eseguita in zona dall'Arpa su incarico del Comune. Inquinamento acustico sia con finestre chiuse che aperte. E questo per la presenza di cinque locali a distanza ravvicinata (senza uno con colpe specifiche ndr) che provocano questa situazione, anche per la presenza all'esterno di diversi clienti. Il Comune, però, ha deciso di usare la massima severità per loro: lettera in arrivo con richiesta di interventi immediati e concreti per ridurre i rumori. Altrimenti potranno arrivare le sanzioni: dalla riduzione di orario di apertura fino – nei casi più gravi – alla chiusura degli stessi.

Ed intanto nelle ultime ore negli uffici di Palazzo Cernezzi sono arrivati altri tre esposti. Sono stati prsentati da altrettanti condomini di viale Lecco, via Grossi e via Adamo del Pero. Lamentano anche loro il presunto superamento dei limiti acustici per la presenza nei pressi di locali. Il Comune ha già dato mandato di effettuare le verifiche di rito da parte dell'Arpa.

Più informazioni su