CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Anche la robotica in soccorso dei pazienti del nuovo Sant’Anna

Più informazioni su

L’apparecchiatura di alta qualità contribuirà ad arricchire la dotazione tecnologica della struttura. Sarà destinata alla chirurgia laporoscopica, consentendo al chirurgo di operare in condizioni più naturali. Per il nuovo Sant’Anna in arrivo anche un robot chirurgico. Un apparecchiatura di alta qualità, sono 700 gli esemplari nel mondo ed una decina in tutta la regione, che arricchirà la dotazione tecnologica dell’ospedale. Un grande passo in avanti come hanno sottolineato anche il direttore generale aziendale Andrea Mentasti e il direttore sanitario Laura Chiappa. Il robot destinato alla chirurgia laparoscopica può contare su caratteristiche come un carattere mini-invasivo, l’alta qualità delle immagini e la capillarità delle esecuzioni.  La flessibilità dei 4 bracci del robot, consente infatti movimenti e torsioni che sono difficilmnte praticabili dalle mani e dai polsi del medico, inoltre permette al chirurgo di operare un condizioni più naturali: il capo dell’equipe medica infatti potrà operare a qualche metri di distanza dal letto del paziente, sistemato in una specifica postazione che gli consentirà di effettuare l’intervento con le braccia e lo sguardo rivolti in avanti, cosa oggi non ancara possibile visto che è costretto a voltarsi in favore di un monitor. Il costo di questo strumento robotico è di circa 2 milioni e mezzo di euro.

Più informazioni su